Ultima modifica: 20 Settembre 2019

CIRC. 015 SCIOPERO del 27 settembre 2019

Sciopero dell’intera giornata di venerdì 27 settembre

CIRC. 015 SCIOPERO del 27 settembre 2019

CIRC. 015 del 20.09.2019

Al personale DOCENTE e ATA

Ai GENITORI degli alunni

Loro sedi

Ala Cooperativa “Il Brutto Anatroccolo”

Nel Registro Elettronico

Nel sito

Agli atti

Oggetto: Comparto Istruzione e Ricerca. SCIOPERO 27 settembre 2019.

Si trasmettono le note ministeriali prot. 27956 del 12/09/2019 e 27984 del 13/09/2019 con cui si comunica che per l’intera giornata del 27 settembre 2019 sono stati proclamati scioperi nel comparto Istruzione e Ricerca delle seguenti sigle sindacali:

  • SISA (Sindacato Indipendente Scuola e Ambiente). Personale docente, dirigente ed ATA, di ruolo e precario, in Italia e all’estero con adesione della Confederazione LAS Lavoro Ambiente Solidarietà);
  • USI – Unione sindacale Italiana fondata nel 1912: personale dipendente a tempo indeterminato, determinato e con rapporti e contratti atipici e precari (compresi ex LSU/LPU, docente, non docente del comparto scuola di ogni ordine e grado e dei servizi esternalizzati a terzi soggetti (anche gestiti da Enti Locali o amministratori regionali, da loro aziende pubbliche o partecipate). Allo sciopero ha aderito l’USI SURF (per i settori scuola e università);
  • COBAS – Comitati di Base della Scuola. Personale docente, educativo e Ata delle scuole di ogni ordine e grado, in Italia e all’estero;
  • FLC CGIL: personale del comparto istruzione e ricerca e dell’area della dirigenza, docenti universitari e personale della formazione professionale;
  • UNICOBAS Scuola “per la Scuola ed Università (compresi gli insegnanti universitari), per tutto il personale docente ed Ata, di ruolo e non, in Italia e all’estero”.

“L’azione di sciopero in questione interessa il servizio pubblico essenziale “istruzione” di cui all’art. 1 della L. 12 giugno 1990, n. 146 e successive modifiche ed integrazioni, e alle norme pattizie definite ai sensi dell’art. 2 della legge medesima.

Pertanto il diritto di sciopero va esercitato in osservanza delle regole e delle procedure fissate dalla citata normativa.

I genitori sono tenuti a verificare il regolare svolgimento delle lezioni e, nel caso, a riprendere i propri figli da scuola anticipatamente. In caso di sciopero degli insegnanti della prima ora, i genitori degli alunni che usufruiscono del servizio di accoglienza, dovranno venire di persona, o mandare un proprio delegato, a riprendere il proprio figlio/a.

Si precisa che in caso di sciopero dei collaboratori scolastici in servizio al primo turno, docenti e famiglie dovranno accertarsi della presenza del collaboratore in servizio al secondo turno. Le famiglie chiedano informazioni in ciascun plesso in merito ai turni orari dei collaboratori scolastici.

NOTA: Qualora la scuola e la classe frequentata non risultino in sciopero, anche se solo per parte della giornata, gli alunni non presenti in classe dovranno comunque giustificare l’assenza, che per la scuola secondaria sarà conteggiata ai fini dell’ammissione alla valutazione/scrutinio finale.

Si invita il personale scolastico a dichiarare, su base volontaria, la propria adesione allo sciopero in oggetto, al fine di poter organizzare il servizio scolastico.

Le famiglie sono avvisate con avviso scritto sul diario da riportare firmato per presa visione.

I referenti di plesso espongano la presente circolare in ogni plesso.

La Dirigente Scolastica

Lisa V. Cao




Link vai su