logo della Repubblica italiana

Valutazione ALUNNI

Criteri e documenti per la VALUTAZIONE degli apprendimenti degli alunni.

Descrizione

Criteri di valutazione ALUNNI

(Ai sensi del Dlgs 62/2017, dell’OM 172/2020 e delle Linee Guida del 04.12.2020 sulla Valutazione alla scuola primaria)

In questa sezione trovate tutti i documenti per la VALUTAZIONE degli apprendimenti degli alunni approvati dal Collegio dei Docenti e dal Consiglio di Istituto.

Documento di VALUTAZIONE  ultimo aggiornamento Delibera Collegio dei Docenti n. 37 del 07.01.2019 e delibera CDI n. 81 del 08.01.2019.

Il documento per la valutazione degli alunni è composto dai seguenti allegati:

INFANZIA

PRIMARIA 

A partire dall’a.s. 2020-2021, ai sensi dell’OM 172 e delle allegate Linee Guida sulla Valutazione del 4 dicembre 2020, la valutazione periodica e finale nella scuola primaria avviene attraverso un GIUDIZIO DESCRITTIVO espresso attraverso 4 LIVELLI DI APPRENDIMENTO per le diverse discipline, compreso l’insegnamento trasversale di educazione civica. I livelli di apprendimento raggiunti dall’alunno vengono definiti in base a quattro dimensioni (AUTONOMIA, TIPOLOGIA DELLA SITUAZIONE, RISORSE UTILIZZATE e CONTINUITÀ) come da tabelle che seguono.

Nella valutazione periodica e finale vengono valutati i diversi OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO, definiti per ciascuna disciplina e per ciascun anno di studio come di seguito riportati:

Resta invariata la valutazione del comportamento, della Religione Cattolica e dell’Attività Alternativa alla religione cattolica, che vengono valutate attraverso GIUDIZI SINTETICI, come da tabelle riportate di seguito

Al termine della scuola primaria, per gli alunni delle classi 5 viene redata la Certificazione delle Competenze come da allegato A al Decreto Ministeriale 742/2017

SECONDARIA DI I GRADO

La valutazione periodica e finale degli apprendimenti nella scuola secondaria di I grado avviene attraverso un VOTO NUMERICO (da 3a 10)  per le diverse discipline, compreso l’insegnamento trasversale di educazione civica. La valutazione è accompagnata da un GIUDIZIO GLOBALE che si riferisce al livello di sviluppo degli apprendimenti raggiunto e al processo formativo, in termini di progressi nello sviluppo culturale, personale e sociale dell’alunno. I voti sono espressi secondo gli indicatori definiti dalla scuola.

La valutazione del comportamento, della Religione Cattolica e dell’Attività Alternativa alla religione cattolica, viene espressa attraverso GIUDIZI SINTETICI, come da tabelle riportate di seguito

Al termine della scuola secondaria di I grado, per gli alunni delle classi 3 viene redata la Certificazione delle Competenze come da allegato B al Decreto Ministeriale 742/2017